Consulenza Fiscale
Consulenza Societaria
Consulenza Contabile Amministrativa
Business Plan
Fattura Elettronica
E-Commerce

 

Consulenza Fiscale

 

 

 

In relazione alla costante evoluzione della legislazione nazionale e internazionale su temi tributari, riteniamo che sia fondamentale un costante aggiornamento delle prassi di gestione tributaria.

Nel fornire consulenza fiscale e assistenza alla gestione tributaria si aiutano imprese, gruppi societari, enti o persone fisiche negli adempimenti tributari e nella gestione delle relazioni con l’Amministrazione Finanziaria dello Stato e degli Enti locali.

A livello europeo e internazionale, grazie alla stretta collaborazione con professionisti aderenti agli albi professionali ufficiali nei rispettivi Paesi è anche possibile richiedere consulenza tributaria dedicata al supporto ad operazioni con l’estero. 

La consulenza tributaria riguarda tutti gli aspetti della tassazione, sia per le imposte dirette che indirette, delle imprese individuali, società, associazioni ed enti. La consulenza tributaria che viene offerta non si limita quindi alle dichiarazioni fiscali, ma garantisce un'assistenza costante per le problematiche più complesse, fino alla rappresentanza in giudizio nell'eventualità di un contenzioso tributario. In particolare, vengono di seguito elencati gli aspetti più rilevanti connessi agli adempimenti nel settore tributario:

  • dichiarazione annuale dei redditi (mod. UNICO, IVA e IRAP) per persone fisiche e  persone giuridiche;
  • dichiarazione dei sostituti d'imposta (mod.770);
  • dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati (mod.730);
  • liquidazioni periodiche e dichiarazioni IVA ;
  • dichiarazioni IMU, TASI e relativi versamenti;
  • adempimenti relativi alle imposte indirette (registro, bollo, successione, ecc.)
  • apertura della Partita IVA secondo il regime fiscale più appropriato;

 

 

 

 

 

 

 

Consulenza Societaria

 

 

CONSULENZA AZIENDALE E DI FINANZA AZIENDALE
 
Si fornisce ai clienti una qualificata assistenza e consulenza:

  • nella valutazione di aziende, di rami aziendali, di partecipazioni societarie;
  • nella acquisizione e cessione di aziende e di pacchetti azionari;
  • nel controllo di gestione, economico e finanziario, nella organizzazione contabile;
  • nell’analisi e nella valutazione del sistema di controllo interno in strutture aziendali e di gruppo;
  • nell’elaborazione di business plan;
  • nell’analisi di bilancio con utilizzo di indici e flussi;
  • nella redazione di rendiconti finanziari e di financial reporting;
  • nella progettazione e nella esecuzione di ristrutturazioni e di riassetti finanziari;
  • nelle scelte di finanza aziendale e nella definizione della più appropriata struttura finanziaria;
  • nelle operazioni di leveraged buy-out mediante l’analisi preliminare sulla fattibilità e la successiva pianificazione dei programmi.

 
CONSULENZA SOCIETARIA
 
Un’importante area dell’attività riguarda:

  • la scelta del tipo di società, la predisposizione dello statuto sociale e degli atti inerenti la costituzione;
  • la consulenza societaria e fiscale nelle operazioni straordinarie di fusione, scissione, conferimento, joint-venture, offrendo assistenza e consulenza   nell’impostazione, nella programmazione, nello sviluppo e nella corretta esecuzione dell’operazione.
  • la consulenza nella razionalizzazione dell’assetto societario;
  • la consulenza contrattuale e pareri in materia societaria;
  • la consulenza societaria ordinaria;
  • l’assistenza in procedure di liquidazione volontaria di aziende.


 
CONSULENZA DI BILANCIO E CONTABILE
 
Assistenza nella formazione del
 bilancio d’esercizio, del bilancio consolidato, di bilanci straordinari.

 
CONSULENZA TRIBUTARIA

 

Si fornisce assistenza in problematiche riguardanti le imposte dirette e indirette, specie con riferimento alla fiscalità delle società di capitali e dei gruppi di società. In tale contesto i servizi riguardano: 

  • operazioni straordinarie (fusioni, scissioni, conferimenti, trasferimenti e acquisizioni di aziende e partecipazioni sociali);
  • analisi in tema di pianificazione fiscale, anche ai fini successori, riguardante le imposte dirette e indirette;
  • studi e pareri sulle problematiche relative a passaggi generazionali in ipotesi di continuità aziendale;
  • pianificazione fiscale nazionale ed internazionale;
  • fiscalità internazionale e trattati contro le doppie imposizioni;
  • trust nazionali ed esteri;
  • studi e pareri sulla corretta applicazione della normativa fiscale;
  • assistenza ai clienti nei rapporti con gli uffici tributari (Agenzia delle Entrate; Direzioni Regionali, Ministero dell’Economia e delle Finanze);
  • assistenza nelle verifiche dell’Amministrazione Finanziaria;
  • assistenza avanti le Commissioni Tributarie nelle controversie fiscali;
  • consulenza e predisposizione delle dichiarazione dei redditi di società di capitali;
  • IVA e relative disposizioni nazionali e comunitarie;
  • fiscalità dei fallimenti ed altre procedure concorsuali;
  • imposte di registro, accise e altre imposte indirette;
  •  fiscalità locale (IMU, TASI ed altri tributi locali).

 

 

PERIZIE TECNICO-CONTABILI

 

Si offre specifica competenza nella redazione di perizie di valutazione di aziende, perizie e consulenze tecniche d’ufficio e di parte in controversie giudiziarie e stragiudiziali.

 

 

DUE DILIGENCE CONTABILE E FISCALE

 

Nell’ambito dei servizi è svolta attività di verifica in occasione di circostanze particolari (es. acquisizioni di aziende) in merito alla correttezza della gestione contabile e dell’applicazione della legislazione fiscale, con connessa evidenziazione delle potenziali aree di rischio.

 

 

PARERI PRO-VERITATE

 

Rientra nell’attività societaria il rilascio di pareri pro-veritate su tematiche di ordine aziendale, contabile e di bilancio.

 

 

ARBITRATI

 

Si offre un servizio quali arbitri e consulenti tecnici in controversie aziendali e societarie.

 

 

MODELLI ORGANIZZATIVI (D.Lgs. n. 231/2001)

 

Si assiste nella definizione ed attuazione di modelli organizzativi e gestionali, previsti dal D.Lgs. n. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti. L’attività comprende:

  • la mappatura delle aree di rischio;
  • l’identificazione delle misure di prevenzione e di sicurezza;
  • la definizione del modello, delle relative procedure e dei protocolli.

 

 

CRISI AZIENDALI E PROCEDURE CONCORSUALI

 

Si fornisce assistenza e consulenza all’azienda in crisi, collaborando con l’imprenditore nella evidenziazione delle possibili cause, prospettando, ove possibile, soluzioni stragiudiziali o giudiziali, con la redazione di piani di risanamento o di liquidazione. Si e' maturata una solida esperienza nell’ambito di procedure concorsuali quali collaboratore di curatori e commissari giudizialiali incaricati dal Tribunale.

 

 

ALTRE ATTIVITÀ

 

Gestione di patrimoni immobiliari e di società di partecipazione; adempimenti societari e di bilancio.

 

 

 

 

 

Consulenza Contabile Amministrativa

 

 

 Contabilità ordinaria e semplificata, professionisti, regime dei minimi, regime forfettario.

Si svolge consulenza ed assistenza nell'elaborazione e tenuta delle scritture contabili per ogni tipologia di soggetto. In particolare nell’elaborazione delle scritture contabili obbligatorie e non obbligatorie: Libro Giornale, Libro degli Inventari, Registri Iva, Libro Cespiti.

 

√ Archiviazione documentale e conservazione sostitutiva

Le scritture ed i documenti contabili sono oggetto di archiviazione documentale e conservazione sostitutiva su supporti informatici. Si offre un servizio di consulenza per gli tutti gli adempimenti normativi di riferimento.

 

√ Bilanci d’esercizio e Bilanci consolidati

Si predispone, a seconda dei casi, il Bilancio di Esercizio o il Bilancio Abbreviato secondo le normative di legge applicabili a diverse tipologie di soggetti (Società Commerciali, Finanziarie, Enti Pubblici). Per i Gruppi di Impresa si predispone il Bilancio Consolidato.

 

√  Assistenza contabile alle aziende

Si fornisce assistenza contabile alle imprese che gestiscono internamente la contabilità, predisponendo Piani dei Conti e verificando la corretta tenuta delle scritture contabili.

 

 

 

 

 

 

Business Plan

 

Perché il business plan?

Oggi, è sempre più rischioso improvvisare e non è più possibile entrare in un mercato, o avviare nuovi business, confidando soltanto nella possibilità di imparare dagli errori, correggendo il tiro strada facendo.

Infatti, gli errori oggi costano molto di più, rispetto a qualche tempo fa.

Un solo errore strategico potrebbe addirittura compromettere la sopravvivenza dell’azienda.

Avviare una nuova iniziativa imprenditoriale, o ristrutturare quella esistente significa sfidare il mercato cercando sviluppo. Questo, in un ambiente dove gli spazi sono sempre più stretti. Tuttavia, esistono (e continueranno ad esistere in futuro) sempre nuove opportunità, soprattutto per chi è disposto ad affrontare un percorso di preparazione e di ricerca specifico, con l’obiettivo di pianificare e tenere sotto controllo il rischio che – proprio nella fase di “start up” di una nuova iniziativa, o di un cambiamento - condiziona le possibilità dell’impresa di sopravvivere.

Di qui l’esigenza di elaborare il cosiddetto business plan: il piano d’impresa che – attraverso la simulazione - individua la fattibilità e traccia la rotta verso la realizzazione dell’obiettivo strategico.

  

I punti critici

Un punto critico di ogni business plan è sicuramente la previsione dei ricavi. Su questa parte, infatti, molti progetti sono falliti. Particolare cura, quindi, va riservata alle motivazioni per le quali i clienti che si vogliono servire dovrebbero essere  attratti dai prodotti/servizi dell’impresa, rispetto a quelli dei relativi concorrenti diretti. In altri termini, è fondamentale valutare correttamente la sostenibilità del business.

Un altro punto critico riguarda la congruenza delle informazioni: per questo il business plan particolarmente valido è redatto dal consulente che riunisce la competenza in tutte le discipline di management (Marketing, Vendite, Produzione, Logistica, Organizzazione, Gestione, Amministrazione, Finanza e rispettive interazioni).

 

 

Cos'è il business plan?

Il cosiddetto business plan non è soltanto un “documento” con dei numeri; è un vero e proprio processo di valutazione del progetto imprenditoriale ed è utile soprattutto all’imprenditore il quale - mediante il business plan - codifica, in modo strutturato ed analitico, la propria intuizione.

Il business plan, pertanto, persegue l’obiettivo di esplorare preventivamente tutti gli aspetti della nuova iniziativa, o del cambiamento, valutando (anche mediante la simulazione) le conseguenze delle diverse possibili scelte strategiche, organizzative, finanziarie, produttive e commerciali. Tutto ciò, con riferimento ad un orizzonte temporale di medio e lungo periodo.

Il processo di compilazione del business plan si concretizza, infine, in un documento di presentazione della nuova iniziativa (o dell’iniziativa rinnovata), compendio di cultura d’impresa indispensabile per consentire all’imprenditore, nonché a potenziali investitori e finanziatori di valutare l’attrattività e la rischiosità di un possibile investimento.

 

 

Contenuti del business plan

Il business plan da presentare ad enti finanziatori potenziali deve contenere:

• la descrizione sommaria del progetto d'investimento con la definizione del tipo d’impresa che s’intende far nascere e sviluppare (o riconfigurare);

• la presentazione dell'imprenditore e del management (ruoli ed esperienze maturate);

• le indicazioni relative al mercato, alla concorrenza ed ai fattori critici di successo (punti di forza e punti di debolezza, rispetto al mercato);

• l’organizzazione commerciale e gli obiettivi di vendita;

• la fattibilità tecnica del progetto, riguardo al processo produttivo, alla necessità di investimenti strutturali, all’impiego di manodopera e alla necessità di servizi (energie, servizi informatici, servizi logistici, ecc );

• la fattibilità economico/finanziaria nel medio periodo (almeno triennale), con l’indicazione del fabbisogno complessivo e delle relative coperture (investimenti  strutturali, immateriali e per il capitale circolante).

• informazioni sulla redditività attesa e sui fattori di rischio che possono influenzarla negativamente (ipotesi realistiche e prudenziali);

• informazioni relative agli investitori coinvolti ed esplicitazione della richiesta all’ente finanziatore potenziale;

• valutazione eventuale dell'impatto ambientale del progetto;

• piano temporale di sviluppo delle attività.